Ecomondo, inizia la “rivoluzione ecoindustriale”

Nei padiglioni di Rimini Fiera, da martedì 7 a venerdì 10 novembre 2017, la Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile propone una vetrina qualificata sulle soluzioni tecnologiche per risparmio, riuso e riciclo.
Quando si parla di green economy e della circolarità delle risorse, non si può che parlare di Ecomondo, la fiera della sostenibilità ambientale, giunta quest’anno alla sua ventunesima edizione.

Ecomondo è una piattaforma ampia e sfaccettata, che si rivolge all’area Euro-Mediterranea, con un evento internazionale e dal format innovativo, che unisce in un’unica piattaforma tutti i settori dell’economia circolare e che parla di recupero della materia, di energia e di sviluppo sostenibile.

L’Italia è uno dei Paesi nei quali l’efficienza energetica, il riciclo dei rifiuto (la famosa differenziata, che oramai si pratica in quasi tutte le città e i paesi italiani), la produttività e il recupero delle risorse sono al centro del dibattito e dello studio.

Partecipare a Ecomondo significa proprio accedere a un appuntamento di riferimento per incontrare tutti i leader mondiali di questo settore, per conoscere i trend, le innovazioni e le nuove tecnologie, nonché per avere un riscontro diretto dai professionisti che lavorano nel green.

I temi di quest’anno

Gli highlights del 2017 saranno, in particolare, tre: il biometano, i rischi idrogeologici e Sal.Ve.

Il biometano è oggi visto come un nuovo mercato, vero ponte tra le energie tradizionali e quelle rinnovabili, per un passaggio non traumatico. Il rischio idrogeologico e i principali rischi climatici, le inondazioni e l'erosione delle coste, ma soprattutto la loro prevenzione, un elemento determinante in Italia, dove ogni giorno assistiamo a problemi di questo tipo. Infine, Sal.Ve. è il salone del veicolo ecologico, che mette in mostra i veicoli industriali per la raccolta dei rifiuti urbani, liquidi e solidi.

La Città Sostenibile

Ecomondo ha la prerogativa di rivolgersi sempre di più a chi parteciperà alla costruzione di città sostenibili, delle quali si parlerà in particolare a Key Energy, la fiera collaterale delle “Energies for climate”, che presenta soluzioni e applicazioni per l’efficienza energetica e le energie rinnovabili. A questo proposito, Ecomondo, come ogni anno, presenta il suo modello di Città Sostenibile, in uno spazio dedicato nel quale ammirare modelli di urbanizzazione, soluzioni tecnologiche, progetti, piani di mobilità, che al miglioramento della vita dei cittadini e puntano a favorire lo sviluppo dei territori in chiave sostenibile. Cittadini che, però, devono fare la loro parte, diventando consapevoli di quanto possono fare per la sostenibilità ambientale.

Raw materials & circular industry

Ecomondo è anche la piazza giusta per conoscere l’importanza dell'approvvigionamento e del riciclo delle materie per un’economia sostenibile e circolare. La manifestazione raccoglie la sfida tracciando la strada per lo sviluppo di tecnologie nuove e sostenibili con l'obiettivo di ridurre la dipendenza dell'industria manifatturiera europea dall'approvvigionamento estero, concentrando gli sforzi sull’impiego delle sole materie prime nazionali.

Conferenze e workshop

Ecomondo offre, inoltre, un ampio programma di conferenze e workshop diretti e presentare le maggiori innovazioni legate all'adozione dell'economia circolare:

• Strategie per la prevenzione dei rifiuti e ricerca nel campo della valorizzazione dei rifiuti nel quadro dell’economia;

• Flussi di materie prime alternative e critiche per processi industriali convenzionali e nuovi, efficienza nell’uso delle materie prime tradizionali e l’eco-design industriale;

• Classificazione e valorizzazione dei rifiuti. Nuove strategie e normative europee, dagli aspetti più tecnici alle migliori prassi gestionali;

• Monitoraggio, gestione e valorizzazione dei rifiuti organici, provenienti da agricoltura e industria alimentare, rifiuti solidi urbani, attraverso bioraffineria integrata e produzione di biometano;

• Trattamento efficiente delle acque reflue industriali e civili con il recupero dei nutrienti, loro valorizzazione e riutilizzo della risorsa idrica;

• Biobased industry & bioeconomy nel Mediterraneo con la presentazione di casi di bioraffinerie da biomasse non alimentari e residuali e da sottoprodotti/scarti agroindustriali e da FORSU;

• Ecoefficienza della filiera agro-alimentare italiana;

• Monitoraggio e bonifica sostenibile di siti industriali e ambienti marini;

• Sviluppo dello storage da energie rinnovabili.

Enti e associazioni: RIMINI FIERA