2020, un anno chiave per il packaging farmaceutico

La necessità di soluzioni di automedicazione, la sicurezza lungo tutta la filiera e la crescente domanda di medicinali e trattamenti preventivi sono alcune delle tematiche che si sono consolidate nel corso dell’ultimo anno e che influenzeranno il packaging farmaceutico in tutto il mondo.
Soluzioni per l’automedicazione
Il diabete e numerose altre malattie sono in aumento in tutti i Paesi sviluppati, e così cresce anche la domanda di confezioni per l’auto-iniezione più comodi per consentire ai pazienti e agli operatori sanitari di somministrare farmaci più facilmente. Anche i lockdown e le regole di distanziamento sociale hanno reso l’auto-somministrazione una necessità. La crescente domanda di confezioni di farmaci per l’auto-somministrazione ha portato allo sviluppo di sistemi avanzati di auto-iniettori. I produttori di imballaggi devono rimanere aggiornati sulle ultime soluzioni di confezionamento per farmaci per l’auto-somministrazione poiché possono variare notevolmente in dimensioni e forma rispetto ai farmaci tradizionali e potrebbero non essere compatibile con i processi esistenti.

Priorità alla sicurezza
Con la crescente complessità dei prodotti farmaceutici e sempre più consumatori che ordinano direttamente dai produttori attraverso negozi online piuttosto che acquistare in farmacia, l’imballaggio medicale deve proteggere il suo contenuto durante la spedizione e salvaguardare il destinatario quando le confezioni vengono aperte e manipolate. La manipolazione sicura e l’integrità devono essere garantite in ogni fase dell’assemblaggio, dell’imballaggio, della lavorazione e della spedizione del prodotto. La supervisione umana non è sufficiente per i farmaci più complessi, che richiedono un monitoraggio più avanzato con telecamere per rilevare eventuali difetti minori nei contenitori o negli imballaggi che potrebbero compromettere la sicurezza.

Packaging sterile e antivirale
Dai kit per i test e i vaccini ai prodotti di uso quotidiano, la pandemia di coronavirus ha sottolineato l’importanza di imballaggi sterili per prevenire la diffusione della malattia attraverso il contatto e rassicurare i consumatori preoccupati per il pericolo di infezione. L’imballaggio sterile e antibatterico è stato al centro dell’attenzione dei produttori di tutti i settori. Poiché le priorità dei consumatori si sono in gran parte spostate dalla sostenibilità alla protezione, le aziende che in precedenza utilizzavano materiali di imballaggio sostenibili hanno avuto la tendenza a sostituirli con plastiche rigide con proprietà barriera più forti. Tuttavia, la sicurezza non deve sacrificare la sostenibilità. È in corso la ricerca su polimeri e biopolimeri antibatterici e antivirali per imballaggi farmaceutici che, in caso di successo, saranno meno tossici e più rispettosi dell’ambiente rispetto agli imballaggi in plastica standard.

Outsourcing per soddisfare la domanda
La domanda di farmaci da prescrizione e da banco è in aumento ogni anno e questo richiede ai produttori di imballaggi di aumentare le loro operazioni. I produttori devono assicurarsi che la loro offerta possa soddisfare questa domanda. Poiché la richiesta di produrre quantità sempre maggiori di prodotti sempre più variegati va oltre la capacità di molti produttori, sempre di più scelgono di esternalizzare le operazioni meno critiche all’estero, in particolare nei mercati farmaceutici emergenti come Cina e India. Queste operazioni devono avere la giusta flessibilità per soddisfare le mutevoli esigenze e per rispettare rigorose norme di sicurezza e controlli di qualità a garanzia di standard coerenti e conformi alle normative.

Requisiti di serializzazione
Oltre a soddisfare le richieste dei consumatori, i produttori farmaceutici devono anche assicurarsi che le loro operazioni rispettino le leggi e le linee guida in continua evoluzione. Una tematica urgente è l’introduzione di tecnologie di serializzazione nelle fasi di imballaggio e di processo nel tentativo di combattere la contraffazione. Con la necessità di serializzare ogni singolo oggetto prima del confezionamento e della spedizione, l’introduzione della serializzazione può richiedere una revisione approfondita dei processi consolidati, nonché l’aggiornamento dei sistemi IT con il software di controllo associato.

Fonte: www.auspack.com.au
Evento: Auspack
Gallery